Unicredit e Intesa positive per la proposta sulla Grecia

 

  • CFD su più di 2.000 azioni - Tutte le principali borse finanziarie.
  • Software proprietario - Facile da installare, facile da usare, interfaccia intuitiva. Funziona su tutti i dispositivi.
  • Società regolamentata - Plus500UK Ltd è autorizzata e regolamentata dall'Autorità della Condotta Finanziaria (FRN 509909).
    Plus500CY LTD è autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (Licenza N. 250/14)..

 

  • Bonus di Benvenuto: 100% Fino a 5.000$
  • 6 classi di asset: CFD su più di 300 strumenti
  • Piattaforme Trading "Industry Standard": MetaTrader4 e MetaTrader5
  • Broker con licenza e regolamentato - XM Group è titolare delle licenze della FCA nel Regno Unito.

 

  • Fino a $10mila di Bonus al momento dell'iscrizione - Dal 20% al 50%, a seconda del deposito iniziale.
  • Webinar di Formazione sul Trading + Corsi online + video tutorials gratuiti.
  • Gestore Cliente Analista Senior - Per tutti i tipi di account.
  • Carta di Debito Ava - Ritira i tuoi guadagni su una carta di debito e utilizzala sia per pagamenti on-line sia ai bancomat.

 

  • Formazione gratuita - formazione personalizzata, eBooks esclusivi, webinar, tutorial video.
  • Notizie di mercato e analisi. Tutti i giorni.
  • Le più popolari e potenti piattaforme di trading: MT4, Sirix WebTrader e altre ancora.

Unicredit e Intesa positive per la proposta sulla Grecia

La Grecia sembrerebbe finalmente convinta ad accettare le condizioni imposte dai creditori ed anche se Tsipras sta cercando di regolare meglio la situazione attraverso ultime controproposte, lo stato greco dovrebbe continuare ad avere la moneta unica. Sin da subito la quasi certezza degli accordi ha proiettato i maggiori indici statali in positivo e soprattutto le banche come ad esempio Intesa Sanpaolo ed Unicredit hanno beneficiato della notizia piazzandosi con un’apertura molto soddisfacente. Il salvataggio della Grecia da parte dell’Europa offre fiducia ai mercati che, a differenza dei giorni scorsi, segnano aumenti progressivi come appunto le banche che come materia prima utilizzano l’euro che in questo modo non verrebbe più sottovalutato.

Cosa prevedono le proposte e gli accordi?

Gli istituti bancari più importanti nei giorni scorsi hanno subito una forte diminuzione dei titoli dati dalla possibile notizia dell’uscita della Grecia dall’euro. Con questi accordi, la salvezza della Grecia è vicina e le banche scommettono in positivo piazzandosi in alto a Piazza Affari. Vediamo brevemente alcune delle caratteristiche più importanti:

  • Le pensioni: la Grecia con i nuovi accordi stabiliti accetterebbe di portare l’età pensionabile a 62 anni per i cittadini che hanno già versato contributi per 40 anni ed a ben 67 anni per quelli senza tanti contributi. Le istituzioni vorrebbero inoltre portare al 6% i contributi alla salute per i pensionati a differenza della proposta di Atene di arrivare massimo al 5%.
  • Le tasse: in questo caso la Grecia propone di aumentare le tasse sulle imprese in generale di 2 punti passando dal 26% al 28%, ma i creditori non sarebbero d’accordo in quanto la loro proposta parla di un aumento al 29%.
  • L’IVA: secondo le varie proposte il governo greco è d’accordo a portare l’IVA al 23% su tutti i prodotti esclusi il cibo, l’acqua, l’energia elettrica ed gli hotel che dovrebbero restare al 13%. I creditori inizialmente volevano portare anche gli hotel al 23%, ma poi hanno modificato aggiungendo una clausola che prevedrebbe una revisione a fine 2016.

Grazie a queste proposte la Grecia potrebbe continuare a mantenere l’euro che fino ad adesso è stato molto sottovalutato rispetto anche ad altre valute estere perdendo molti punti in borsa. Sono proprio le banche come Unicredit e Intesa Sanpaolo a scommettere sul salvataggio greco e quindi a beneficiare di una parte importante del loro fatturato appartenete a quella zona e all’euro che riacquista fiducia nei mercati.

Negozia qui con i CFD su azioni Unicredit e Intesa Sanpaolo

Intesa e Unicredit in aumento a Piazza Affari

Il grande aumento registrato nelle ultime ore sulle più importanti borse europee fa pensare ad un vicino accoglimento da parte del governo della Grecia sulle condizioni imposte dai creditori. Oltre alla Francia e Germania, che hanno aperto in positivo, troviamo anche Piazza Affari con dati abbastanza soddisfacenti. A trascinare in alto le percentuali sono soprattutto le banche che hanno ricevuto un’impennata negli acquisti date le notizie sugli accordi tra stato e creditori. Unicredit segna la progressione migliore con un +3,73%; a seguire, subito dopo, troviamo Intesa Sanpaolo che aumenta del 3,2%. La convenienza delle condizioni imposte alla Grecia ha portato una giornata positiva nelle borse e tutti si aspettano un periodo di trascinamento positivo se si dovessero riconfermare le notizie. Acquistare azioni Unicredit ed Intesa in questo momento potrebbe essere molto vantaggioso e portare ottimi benefici dati dalle oscillazioni del prezzo del titolo in borsa.

Apri un conto CFD con uno dei seguenti broker e inizia subito a fare trading:

BrokerDeposito MinimoAzioni CFDSoftware ProprietarioMetodi di PagamentoMargineSpreadDai uno Sguardo
100€> 2000VBonifico Bancario Plus500Mastercard Plus500 carta di creditovisa Plus500 carta di creditoPaypal Plus500Postepay Plus500Skrill e Moneybookers Plus5002.5%0.64

Name Button

Comprare Azioni Unicredit con AVA Trade$100100 .. 200xBonifico Bancario AVATradeMastercard AVATrade carta di creditovisa AVATrade carta di credito5%0.06

Name Button

Comprare Azioni Unicredit CFD con Markets.com$100> 200xBonifico Bancario Markets.comMastercard Markets.com carta di creditovisa Markets.com carta di credito1.4%0.1 - 0.2

Name Button

Commenti